Andare a prendere se stessi

5 anni fa mi chiesero come mai volevo diventare counselor. Risposi, perché volevo aiutare gli altri.

Poi durante la formazione, i tirocini, i percorsi personali, compresi che era per aiutare me stessa.

Oggi che sono ai primi passi sento che sono counselor del Sentire, perché sono venuta a prendere me stessa, per accompagnarmi.

La piccola grande Sarah che a volte si trova in difficoltà si prende cura di sé.

La relazione d’ aiuto è un processo da fare e soprattutto da sentire.

Tra accettazione e motivazione. Io mi accompagno e prendo cura di me per poter trasmettere a chi si affida a me un aiuto autentico e congruente. Andare a prendere se stessi è un grande atto di consapevolezza! ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.